#awalkwithMarco a Genova

#awalkwithMarco in Genova

GENOVA

#stayhome e continua a viaggiare con me! Oggi ti porto a Genova, in Liguria.

No, non confonderla con Ginevra, siamo da tutt’altra parte! ;)

Genova è costruita lungo il mare, stretta dalle colline alle spalle: una forma allungata come una platea con il Tirreno che fa da palcoscenico. Uno spettacolo, davvero. 

Insieme a Venezia, Pisa ed Amalfi, è stata una delle Repubbliche Marinare: città-stato potenti e ricchissime che dominavano i commerci marittimi tra XI e XIV secolo. E infatti è una città bellissima!

Ti portiamo a passeggiare nel suo centro storico, tra i celebri carruggi: sono vicoli strettissimi (a volte ci si passa uno per volta) che si inerpicano tra un palazzo e l’altro. Proprio perché così stretti, sono stati una difesa: nessun esercito avrebbe mai potuto passarci attraverso e solo i genovesi ne conoscevano il dedalo intricato, come un labirinto. Geniale!

Non c’è gita che si rispetti senza una pausa ad assaggiare le specialità del posto. E in Italia, non c’è che l’imbarazzo della scelta. La Liguria è la patria della focaccia e del pesto e sapevi?

La focaccia qui è sottile, al sapore d’olio e con i granelli di sale che scrocchiano in bocca: prima di essere infornata viene infatti spennellata con un’emulsione di olio EVO (ovviamente ligure, delicatissimo) acqua e sale grosso.

E poi, non facciamoci mancare un bel piatto di Trofie al pesto! Un classico piatto povero: le trofie sono un tipo di pasta fatta con farina e acqua, niente uova; il pesto è semplicemente basilico tritato (in teoria a mano, nel mortaio) assieme a olio, aglio, pinoli e pecorino grattugiato. Che bontà.

Buon appetito! ;)